Mount & Blade 2: come lo vorreste?

Imnotwhatiam

Knight
M&BWB
Best answers
0
Dopo aver terminato lo sviluppo del fallimentare (a mio parere) With Fire and Sword nutro la speranza (molto remota) che gli sviluppatori della TW decidano di creare un nuovo M&B.

Questa volta però non dovrebbe essere una semplice "espansione" stile Warband o WFaS: temo non ci sia più molto spazio per allungare la minestra...

Volevo quindi sapere quali sono le caratteristiche del M&B 2 dei vostri sogni: cosa dovrebbero cambiare e aggiungere al primo?

Io ho svariate idee ma comincerei da ciò che preferisco del gioco: il combattimento!

1) Sarebbe ora di aggiornare il motore grafico: non ritengo che la grafica sia la parte più importante di un gioco, ma ritengo che vi sia la possibilità di far qualche passo avanti senza investire troppo denaro. Questo motore grafico avrà suppergiù 10 anni ormai, sarebbe pra di prendere provvedimenti!

2) La cavalleria ha bisogno di qualche ritocco. Inserirei innanzitutto la possibilità di disarcionare il cavaliere e cadere da cavallo senza che il cavallo venga necessariamente ucciso. Basterebbe collegare la probabilità di cadere all'abilità "riding" e alla violenza del colpo (oltre che magari alle caratteristiche del cavallo). In questo modo si avrebbero nuove tecniche di combattimento e nuove armi quali il famoso "roncone" oppure vere e proprie giostre in cui due cavalieri si disarcionano vicendevolmente.
Inoltre bisogna eliminare quel fastidiosissimo effetto per cui se passi vicino o vai a sbattere contro un alleato il cavallo si pianta.
Sistemare anche animazioni e hit-box da cavallo sarebbe opportuno: al momento sono decisamente approssimativi.

3) Modalità stealth!!!!
Inserire nei meccanismi di gioco una modalità stealth permetterebbe di variare moltissimo il gameplay in tutte le fasi di gioco (soprattutto single player).
Nelle battaglie permetterebbe le imboscate, negli assedi permetterebbe di tentare di scalare le mura di notte per aprire le porte dall'interno, nella campagna permetterebbe di diventare assassini o spie...
Insomma: voglio poter diventare il Solid Snake del 1200!!!

4) Gli assedi sono da rivedere sia dal lato della campagna che dal lato della battaglia vera e propria, secondo me.
Creare svariati scenari è sicuramente un lavoraccio, però attualmente sono troppo ridicoli: tutti uguali.
Un solo punto d'attacco e tutto si riduce a chi "spinge" di più.
Bisogna inserire più possibilità e variabili nell'attacco: armi d'assedio, diversi scelte per i punti in cui assaltare le mura etc.

5) Pianificazione della battaglia.
Una cosa che trovo sempre frustrante è il fatto che si entra in battaglia tutti ammucchiati allo spawn point: basterebbe far comparire prima dello scontro una piccola mappa in cui schierare le truppe all'inizio dello scontro (qualcosa di simile a ciò che succede nella serie Total War).

Forse mi verrà in mente altro, tuttavia bisogna ancora parlare della campagna single player e del gioco multiplayer. Ora non posso dilungarmi oltre, in futuro scriverò qualcosa al riguardo.
Nel frattempo che pensate voi?
 

Bren

Grandmaster Knight
WBWF&SNWVC
Best answers
0
Se fanno un M&B2, secondo me dovrebbero migliorare almeno un pò la grafica...


Poi magari possono creare altri animazioni di combattimento, e sopratutto, spero che migliorino l'IA :mrgreen:
 

fabdis1983

Veteran
M&BWBWF&SNW
Best answers
0
Oltre a quello che ha già detto Imnot, che condivido in pieno, secondo me ci vorrebbero maggiori quest ed un sistema dove si possono creare o sostenere degli ordini cavallereschi (stile POP) o gilde particolari (spie, mercanti, cacciatori di taglie, ognuna con proprie missioni e sedi nelle città o villaggi di Calandria)...altra cosa le città dovrebbero essere più vive e più vivibili (con la possibilità di comprare casa) un misto tra il casino delle città di Assasin's creed (tanta gente che gira) e oblivion (dove compravi casa, se non ricordo male...)
 

Giank56

Sergeant at Arms
M&BWBWF&SNW
Best answers
0
Io direi di ingrandire la scala delle battaglie

Armi d'assedio interattive per abbattere mura o porte

Diverse possibilità di scelta "lavorativa" per il protagonista non necessariamente tutte belliche

Diplomazia molto sviluppata tra le nazioni

(opzionale) aggiungere il regno di Gerovia, la patria di Lezhanit per intenderci magari di stampo Cino-giapponese

La traduzione ufficiale italiana tanto per premiare il nostro attivo sotto-forum :grin:

 

Gaxleep

Master Knight
M&BWB
Best answers
0
L'aspetto grafico lo ritengo un passo obbligato per chi vuole fare uscire un nuovo gioco, non è pensabile che venga usato ancora il vecchio motore grafico, anche se aggiornato.
Insieme al motore grafico dovrebbe essere cambiato anche il motore fisico, questo aiuterebbe a gestire sia il disarcionamento dei cavalieri che molti altri aspetti, quali (non secondari) quelli legati alla distruttibilità delle strutture (muri di cinta, abitazioni ecc.) e alla caduta dei relativi detriti, che potrebbero andare addosso agli attaccanti sotto le mura.
Anche la gestione del fuoco dovrebbe essere contemplata, non solo per fini estetici ma anche funzionali, di danno alle persone e agli animali, ma anche di deterioramento delle strutture (se mandi a fuoco un tetto di una casa del 1200, il tetto prima o poi crolla).

Vorrei vedere città più grandi e varie fra loro, una specie di Venezia per esempio che risulti differente da una specie di Firenze, che non manchi di monumenti.

Vorrei che alcune cose rimanessero invariate, la mancanza di magia e di religione in senso esplicito, di un clero in particolare.

Mi piacerebbe che ci fosse un sistema economico evoluto dove prodotti tipici di una zona costino di più se acquistati lontano dalle località in cui vengono prodotti e siano meno reperibili, penso non solo agli alimenti, ma soprattutto alle armi che dovrebbero trovarsi di tipi diversi a seconda di dove vengono costruite.

Armi d'assedio, certo, ma niente armi da fuoco.
Catapulte, ma soprattutto trabucchi, anche arieti.

Condivido la necessità di una gestione tattica pre-battaglia con disposizione delle truppe.
Gli arcieri sono troppo precisi in WB.

Vorrei davvero vedere uno sviluppo ulteriore del multiplayer, che renda possibile un mondo persistente e regni in guerra fra loro, con sviluppi diplomatici che vanno molto al di là di quello che può fare il single player, perché determinati da esseri umani e non dall'intelligenza artificiale.
 

Imnotwhatiam

Knight
M&BWB
Best answers
0
Avevo proprio dimenticato il fuoco e le freccie incendiarie!
Negli assedi si potrebbero inserire anche opzioni in più per i difensori quali armi d'assedio poste sulle mura oppure massi da scagliare sugli assalitori e tutte le varie amenità che si potevano fare all'epoca.

Riguardo ai cavalieri una cosa di cui sento la mancanza è la "personalità" del cavallo :mrgreen:.
Mi spiego meglio: un cavallo qualsiasi portato in battaglia risulterebbe pressoché inutile perché non risponderebbe bene ai comandi del padrone (i cavalli dovevano essere addestrati a reagire solo ai comandi dati con le gambe senza l'ausilio di briglie perché il cavaliere aveva le mani occupate) e in più tenderebbe a spaventarsi facilmente e addirittura fuggire o disarcionare il cavaliere.
Un cavallo da guerra vero e proprio valeva molto di più di quelli comuni non solo perché più potente fisicamente ma anche perché addestrato per essere esso stesso un'arma in battaglia. Avvicinarsi ad un cavallo da guerra dovrebbe implicare il rischio di ricevere calci che sfondano la cassa toracica o morsi in grado di staccare la mandibola.

Per la campagna singleplayer io vorrei miglioramenti su IA, economia e diplomazia.

Attualmente l'IA è decisamente rudimentale: una fazione decide cosa fare in base a su quanti fronti è in guerra e poco altro, il resto è casuale. Esempi di IA decisamente migliore ce ne sono a bizzeffe in altri giochi, non servirebbe quindi qualcosa di epocale basterebbe "copiare" ciò che già c'è per avere un deciso passo in avanti.

Per il commercio io vorrei che ogni villaggio, castello e città producesse una particolare risorsa, la cui produzione possa essere migliorata con la costruzione di particolari edifici come coltivazioni, segherie, miniere...
Oltre a ciò nei castelli e nelle città dovrebbe essere possibile creare delle manifatture (chiamarle industrie mi sembra eccessivo) che elaborino le materie prime in prodotti finiti.
Ovviamente ogni prodotto finito richiederà più di un tipo di materia prima e nessun centro dovrebbe disporre di tutte le materie necessarie.
Sarebbe perciò necessario il commercio.
Servirebbe la possibilità di instaurare rotte commerciali definite (magari anche con la possibilità di costruire strade) per ottenere le risorse più utili.
Ovviamente ogni settore dovrebbe essere gestito da una gilda diversa con cui interagire.

Città e castelli dovrebbero differenziarsi in maniera diversa rispetto al gioco attuale: i castelli erano generalmente anch'essi dei centri abitati come le città solo che erano meno economicamente sviluppati e risultava molto preponderante la funzione militare dell'insediamento.
Per questo io limiterei le possibilità di produzione del castello ai settori militari, magari facendo attenzione a quali materie prime sono impostate per quella zona.

Inoltre cambierei il sistema di reclutamento. Arruolare contadini mi è sempre sembrato buffo.
Suddividerei le tipologie di truppe in tre:
1) Milizie di coscritti: arruolabili nei villaggi e che possono arrivare ad un livello medio
2) Soldati professionali: addestrabili solo in città e castelli quindi ad esclusivo appannaggio dei nobili
3) Milizie mercenarie: costituite da soldati professionali che vendono i propri servizi al miglior offerente e possono competere con i soldati professionali
Ovviamente nei soldati professionali c'è ampio spazio per gli ordini cavallereschi in stile PoP che anch'io ho apprezzzato molto.

Avrei anche un'altra modifica in mente ma la spiegherò un'altra volta.

Per la diplomazia è fondamentale rivedere a fondo tutto il sistema delle famiglie e dei matrimoni.
Ciò a cui penso sono sistemi stile EU3 oppure Medieval2:TW (in cui però non funzionava completamente) e, credo perché non ci ho giocato, anche un altro gioco paradox Crusader Kings (ripeto credo, non so se è il titolo giusto).
La diplomazia si svolge principalmente a colpi di alleanze matrimoniali.
Anche la diplomazia interna dovrebbe essere raffinata in modo che i nobili competano per il potere e possano complottare anche con esponenti di fazioni rivali.

Oltre a ciò mi piacerebbe vedere diverse fazioni con diversi sistemi politici. Penso a monarchie, imperi e sultanati ma anche ai comuni e alle repubbliche...
Il modo di scalare il potere cambierebbe da luogo a luogo garantendo un'esperienza di gioco molto più varia (anche considerando l'inserimento delle spie e degli assassini).

DIMENTICAVO!!!
LE BATTAGGLIE NAVALIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!
 

Gaxleep

Master Knight
M&BWB
Best answers
0
Parto dal fondo Imnot, le battaglie navali mi stanno bene, ma che non siano solo una mera scena allestita per l'occasione con la solita scena di abbordaggio, vorrei che prima di questo (e non è detto che ci si arrivi) ci siano battaglie a distanza, senza cannoni ma con frecce incendiarie e possibilità di raggiungere la terraferma se l'imbarcazione si trova a malpartito.

Sul comportamento dei cavalli si potrebbe dissertare a lungo, ma non so quanto sia vantaggioso diversificarli oltre i parametri che già li distinguono, al massimo si potrebbe fare qualcosa sul realismo perché non sopporto stop improvvisi di un cavallo lanciato al galoppo, e forse si potrebbe impostare un tasto analogo a quello del calcio per il fante.

Gli assedi sono effettivamente un aspetto da modificare pesantemente, sia per le armi d'assedio e non da usare, che per le implicazioni che un nuovo motore fisico comporterebbe.
Trovo fra l'altro irrealistico che una torre d'assedio si muova da sola.

Sugli aspetti sociali e diplomatici, trovo che si potrebbe fare in modo che si riscontri una maggiore criminalità entro i confini di regni con governi dittatoriali piuttosto che in altri meno violenti, così pure per il tipo di merce che si potrebbe commerciare, avendo a disposizione sia materiale legale che illegale (d'altronde il padre di tutti i sandbox, Elite, permetteva di perseguire carriere non proprio oneste potendo commerciare schiavi e stupefacenti).
 

Giank56

Sergeant at Arms
M&BWBWF&SNW
Best answers
0
prima di vedere la diplomazia d Crusader King in M&B ci vorranno almeno altri 6 episodi  :mrgreen:, ammesso e non concesso che abbiano le idee chiare a tale scopo  :???:, come diplomazia ci vedrei benissimo quella dei TW semplice con poche opzioni ma buone, (EU sarebbe il top, ma dubito riescano a fare qualcosa del genere senza simulare la morte dei personaggi) inoltre vorrei una mappa più ricca di dettagli, tra campi, taverne sparse per il mondo, accampamenti, forti e chi più ne ha più ne metta
 

Coral

Squire
WBWF&S
Best answers
0
quoto imnot, basta che non vi siano armi da fuoco o magia... per il resto tutto ok!!

ah una cosa aggiungerei, inerente ai combattimenti... qualche combo o la possibilità di riutilizzare i calci; non come prima che ti giravi calciando...
 

Imnotwhatiam

Knight
M&BWB
Best answers
0
Per le battaglie navali trovo che sarebbe molto utile una modifica che mi frulla in mente da un po' di tempo.

L'idea mi è venuta giocando a PoP.
In questa mod i sovrani ogni tanto arruolano una compagnia mercenaria (spesso guidata da un comandante che dovrebbe essere un rivale naturale del giocatore) che segue il gruppo del re sulla mappa proprio come se fosse un altro giocatore.

Io estenderei questa possibilità anche al giocatore.
In pratica il giocatore crea il proprio gruppo di combattenti (oppure la propria nave ed il proprio equipaggio in ambito marittimo) e poi, se può permetterselo, arruola anche compagnie minori comandate da altri personaggi (qualcosa di simile agli attuali compagni) che lo seguono per la mappa.
I gruppi arruolabili dovrebbero essere sia mercenari sia regolari. Nei castelli e nelle città puoi addestrare la compagnia di arcieri, affidarne il comando al tuo compagno arciere e questo li guiderà in battaglia.
Sarebbe molto utile in ambito navale perché potresti creare una flotta in cui ciascuna nave è controllata da un capitano indipendente e il giocatore, facente le funzioni di ammiraglio, guiderebbe la flotta sulla mappa mentre in battaglia avrebbe il comando diretto solo della propria nave.

Ovviamente questo lascerebbe spazio alla caratterizzazione dei sub-comandanti che potrebbe influire sul loro comportamento in battaglia.
Come dicevo il giocatore comanda direttamente solo le proprie truppe mentre potrebbe dare linee guida generali ai sottocomandanti nella fase di schieramento prima della battaglia.
Durante la battaglia i sottocomandanti avrebbero una certa indipendenza anche se il giocatore potrà comunque comunicare indicazioni rapide e semplici. Queste indicazioni saranno poi interpretate dai comandanti in base alle loro caratteristiche.
Un subalterno con carattere molto prudente potrebbe esitare ad attaccare mentre uno con un carattere più ardito potrebbe addirittura decidere di caricare spontaneamente.

Questa era una cosa che succedeva spesso nei campi di battaglia. Attualmente in parte capita quando si partecipa a battaglie con altri lord, ma la povertà della IA rende le situazioni che si creano piuttosto ridicole.
 

mardadamo

Sergeant Knight
WB
Best answers
0
Ottime idee Imno... impara a programmare e potrai fare un gioco tutto tuo  :mrgreen:
Sul serio, si sta delineando un Warband Gestionale
 

Imnotwhatiam

Knight
M&BWB
Best answers
0
mardadamo said:
Ottime idee Imno... impara a programmare e potrai fare un gioco tutto tuo  :mrgreen:
Sul serio, si sta delineando un Warband Gestionale
Diciamo che l'aspetto gestionale è sempre stato il più carente, non ci vorrebbe poi molto per migliorarlo.

Un'altra cosa che inserirei, in particolare nelle battaglie, è la fatica.

In particolare la collegherei ai movimenti sulla mappa: marciare forzatamente di notte dovrebbe intaccare seriamente le energie e il morale delle truppe. Questo porterebbe ad accamparsi per la notte un po' più spesso di quanto non si faccia ora.

Inoltre in battaglia si potrebbe connettere la stanchezza anche alle condizioni meteorologiche: si avrebbero per esempio i sarranidi molto ben adattati al deserto e quindi meno sensibili al caldo e alla fatica ma completamente impreparati alla neve e al gelo. Così si avrebbero fazioni anche più cratterizzate.
 

RaoXy

Knight
M&BWB
Best answers
0
Premetto che non ho letto tutto il topic(per ora), quindi non so se è stato già detto:

- Più vita: Vorrei che l'IA degli NPC avesse vita propria, nel senso delle città visibilmente più vive(e naturalmente anche le taverne), e non modelli che stanno fermi(taverne) o che camminano fino al pozzo e tornano indietro(città/villaggio). Insomma, più vita medievale.

- Macchine d'assedio: o comunque altri attrezzi del genere. In generale una modalità d'assedio più varia e migliora di quella attuale

- Come detto da Imno(ho letto solo ora bene il nick :mrgreen: ) e come avevo accennato inizialmente nel topic IN-Warband, pianificazione: vorrei poter schierare le truppe senza aver timore che la cavalleria nemica possa da un momento all'altro mettermi sotto. Basterebbe una visuale isometrica del campo di battaglia(più grande IMHO) e mettere un limite alla posizione delle truppe(in modo da non mettere le truppe nello spawn nemico)

- Campi di battaglia più grandi e più vari: per le dimensioni è possibile modificare i file di gioco, ma vorrei che i terreni fossero più vari, in modo da elevare la strategia del gioco, e non limitarsi ad appostare gli arcieri su una collina ecc.

Per ora basta così...
 

knightwilliam

Regular
WB
Best answers
0
mi meraviglia che nessuno l'abbia proposto...

... io vorrei sopratutto un qualcosa che assomigli ad una campagna multiplayer !(casomai rpendendo spunto dallo strategus)